Blog: http://IPIA.ilcannocchiale.it

Caro libri di testo? Un esempio da seguire...

 

"Book in progress". A Varese le scuole autoproducono i libri di testo
19 Settembre 2011

Didattica all'avanguardia ed economica grazie a libri di testo, scritti dai 300 docenti e stampati all'interno delle scuole

L'Assessore provinciale all'Istruzione di Varese Alessandro Bonfanti ha presenziato al Tosi di Busto Arsizio per la consegna dei "Book in progress": un progetto che prevede la realizzazione di libri di testo di elevato spessore scientifico e comunicativo, scritti dai 300 docenti della rete nazionale con capofila l'ITIS Majorana di Brindisi e stampati all'interno delle scuole.

Con tale iniziativa si migliora significativamente l'apprendimento degli allievi e, contemporaneamente, si fornisce una risposta concreta ai problemi economici delle famiglie e del caro libri.

Il piano editoriale del Book in Progress prevede la consegna dei libri di testo per le seguenti discipline: Italiano, Storia, Geografia, Scienze Integrate Chimica, Inglese, Scienze integrate Fisica, Diritto ed Economia, Matematica, Informatica, Tecnologia e Disegno, Scienze Naturali per le prime e seconde classi dei Licei, degli Istituti Tecnici e degli Istituti Professionali.

La struttura del Book in Progress, consente di variare, sulla base delle esigenze didattiche, formative e degli apprendimenti degli allievi, i contenuti da trasmettere e quindi si valorizza la funzione docente e si concretizza la personalizzazione degli interventi formativi. Altro elemento positivo, che tale iniziativa porta con se, è quello di consentire alle famiglie un risparmio di spesa sulla dotazione libraria di circa 300 euro rispetto ai tetti di spesa previsti dal Ministero.

Nell'ottica della promozione del successo formativo, si affiancano video-lezioni, ed assistenza online a favore degli alunni per consentire un più veloce recupero degli apprendimenti.

«Mi rendo conto degli sforzi che le scuole superiori stanno compiendo per rendere dinamica, scientificamente avanzata e anche maggiormente appetibile la didattica e nel contempo per contenere le spese che sia le istituzioni scolastiche, sia le famiglie devono affrontare per disporre di materiali didattici pienamente adeguati - ha dichiarato soddisfatto l'Assessore a Formazione professionale e Istruzioni Alessandro Bonfanti - . L'iniziativa del "Book in Progress"costituisce una forte innovazione, per obiettivi, metodo e contenuti rispetto agli interventi finora messi in campo, che consistevano essenzialmente nei tentativi di porre un tetto alla spesa per i libri scolastici - tetto che comunque per le scuole superiori ammonta a centinaia di euro per famiglia. I libri di testo di "Book in Progress" sono prodotto innovativo, con il vantaggio di migliorare l'apprendimento degli allievi fornendo loro 'dispense' redatte con la collaborazione dei loro stessi insegnanti. Nello stesso tempo rispondono concretamente ai problemi economici delle famiglie, cui vengono chiesti i puri costi di stampa. E' per questo che la Provincia di Varese sostiene con il proprio patrocinio questo progetto dell'ISIS "Enrico Tosi" di Busto Arsizio, avanguardia di questa lodevole iniziativa che valorizza la funzione docente e favorisce la personalizzazione degli interventi formativi».

Entusiasta anche Nadia Cattaneo, dirigente scolastico del Tosi intervenuta alla presentazione dell'iniziativa.

estratto da Book In Progress <http://www.bookinprogress.it/> tramite www.sophia.it

 

Pubblicato il 17/9/2011 alle 20.43 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web